La Cantina

La nostre cantine sono situate in Val Trebbia, la valle che attraverso l’Appennino collega la Pianura Padana a Genova.

In un ambiente ecologicamente equilibrato di media collina i vigneti si alternano ai boschi e ai campi costituendo un buon modello di biodiversità.

Il suolo è ghiaioso, il più antico del territorio piacentino, e dominato da grandi blocchi rocciosi di origine magmatica tra cui spicca per bellezza la Pietra Parcellara.

Il vitigno autoctono più diffuso è l’Ortrugo, affiancato dal Malvasia di Candia aromatico.

L’armonia di un clima ventilato e fresco, la natura del terreno e la perseveranza dell’uomo conferiscono ai grappoli un’unicità di aromi e profumi che danno origine a vini autenticamente sinceri.

Ogni anno trasformiamo le uve di proprietà e quelle di un considerevole numero di conferitori della media collina piacentina che selezioniamo direttamente in vigna con l’aiuto del nostro agronomo per avere un più attento controllo della produzione.

Il nostro agronomo

Fabio Bernizzoni, agronomo e collaboratore dell’istituto di Frutti-viticoltura dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza dal 2002, è nostro consulente dal 2012. Insieme a lui abbiamo condiviso le scelte agronomiche, il coordinamento del personale in azienda, l’impostazione delle principali tecniche colturali con particolare attenzione alla gestione della chioma e ai trattamenti fitosanitari, nel massimo rispetto della vite e del territorio, cercando di assecondarne le più significative qualità.

Stiamo inoltre creando un protocollo di sostenibilità basato principalmente sul tema della riduzione dell’impatto ambientale della viticoltura, con il controllo diretto sulla filiera e con momenti formativi/educativi per tutti gli attori coinvolti. E’ con lui che il contributo si completa nelle fasi di supporto decisionale in vendemmia, momento d’intenso lavoro e condivisione della nostra filosofia produttiva.